lunedì 30 novembre 2009

Lasagne fatte in casa



Per la pasta:
200 gr di farina 00
100 gr di semola
3 uova
1 filo d'olio e 1 presa di sale
Il procedimento è sempre lo stesso ovvero lavorare a mano o in una planetaria le farine con le uova (aggiunte sempre una alla volta e sempre dopo il totale assorbimento della precedente) e aggiungere sale ed olio. formare una palla e fare riposare.
 Per il condimento
2 bottiglie di passata di pomodoro
1 pezzo di salsiccia,
500gr di carne macinata
1 uovo
prezzemolo
2/3 melanzane
500 gr di ricotta
2 mozzarelle
parmigiano e pecorino
vino rosso
sale pepe
curry, noce moscata
olio ed aglio

Per prima cosa preparofaccio soffriggere aglio ed olio, poi aggiungo un pezzetto di salsiccia faccio rosolare ed verso la salsa; faccio cuocere a fuoco lento con coperchio e appena inizia a rapprendersi aggiusto di sale ed aggiungo un bel bicchiere abbondante di vino rosso e completo la cottura.
Procedo con le melanzane che taglierò a dadini e che  farò cuocere in padella con aglio ed olio e sale.
Mi preparo poi la carne macinata ed aggiungo un uovo, sale, pepe, prezzemolo, aglio finemente tritato, curry e noce moscata; amalgamo bene il tutto e lascio insaporire.



Torno alle mie melanzane che metterò in un recipiente insieme ad un filo d'olio ad un pezzettino d'aglio ed al pepe (e sale se ve ne fosse ancora bisogno) e le frullo. La purea così ottenuta la andrò ad aggiungere alla carne macinata, dalla quale ora, posso ricavare le mie polpette. In realtà queste andrebbero fritte ma dato l'elevata sostanziosità di questo piatto, ho pensato di cuocerle al forno e vi assicuro che sono ottime.


                         
Ora ,ritorniamo alla nostra pasta ed andiamo a stenderla ( io ho usato la sfogliatrice arrivando fino alla misura 5, cioè la penultima) ed a ricavare i nostri rettangoli di pasta;


essendo pasta fresca, dovremo per forza darle una sbollentata prima di infornarle e quindi mettiamo sul fuoco una pentola possibilmente alta, ed appena l'acqua inizia a bollire caliamo max 3 pezzi di pasta per volta per evitare che si attacchino e le tiriamo fuori appena queste salgono a galla (questione di secondi).
Per ovviare il pericolo che la pasta si attacchi in cottura , come dice la mia nonna, aggiungo dell'olio nell'acqua. Una volta pronte le stendiamo su un panno da cucina.
Iniziamo ad accendere il forno a 160° e prepariamoci tutti gli ingredientidavanti in modo da non poter dimenticare nulla e quindi, il sugo, le polpette, la ricotta ( che volendo si può lasciare intatta ma che io ho preferito comunque condire con sale e pepe), la mozzarella tagliata a dadini e ben strizzata , il parmigiano ed il pecorino.
Prendiamo una teglia ( io 35x26) e ne ricopriamo il fondo con il sugo e qualche noce di burro ed iniziamo a stendere le nostre lasagne; una volta ricoperto il fondo con la pasta passiamo a condirla con uno strato di salsa, una cosparsa di ricotta, mozzarella e polpettine ed infine cospargiamo con abbondante parmigiano; fatto ciò ricopriamo nuovamente con le lasagne e continuiamo fino ad esaurimento ingredienti!



Io sono riuscita , con questo quantitativo di impasto (300 gr di farina ) e con una teglia dalle suddette dimensioni a fare una lasagna di 4 strati di goduria!!
Con questa ricetta partecipo alla raccolta Come una volta



Rigatoni con crema ai funghi, noci e gorgonzola

Ingredienti per la crema:
2 fette di prosciutto crudo
25 gr di noci
200 gr di funghi
40 gr di burro
400 gr di latte
1 cucchiaio di farina
aglio
olio evo
sale
pepe
un bicchiere di vino bianco
gorgonzola secondo il gusto personale

Per prima cosa preparo i funghi (io ho usato una confezione di funghi misti di quelli che si trovano al banco frigo del supermercato) mettendoli in una padella con aglio, olio, un peperoncino, una manciata di prezzemolo ed il sale per poi sfumarli con del vino bianco.
Nel frattempo in un'altra padella metto a rosolare le fettine di prosciutto ( che avrò sminuzzato in pezzettini piccolissimi) insieme ad aglio ed olio, appena il prosciutto avrà preso colore aggiungo le noci tagliate sempre in pezzetti piccoli piccoli e lascio insaporire.
Ritornando ai funghi, appena pronti li frullo e la purea ottenuta vado a versarla nella padella con prosciutto e noci; ora aggiungo a questo composto il burro e faccio sciogliere; poi un cucchiaio di farina, giro il tutto per un minutino ca ed aggiungo il latte ; attendo il bollore e cuocio per 3-4 minuti.
Durante questa fase aggiungo il gorgonzola che andrà a sciogliersi in questa libidinosa salsa!
Alla fine vedrete che si otterrà una sorta di besciamella....DELIZIOSA
P.S. a chi non piacesse il gorgonzola e volesse seguire questa ricetta omettendo appunto questo formaggio, non dimenticasse però di insaporire il latte con della noce moscata.

Purtroppo la foto non rende giustizia alla bontà di questo piatto ma provate per credere!!
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di solidea

Sformatino di patate

Adoro le patate e se non fosse che, causa dieta, a volte mi impongo un'assoluta astinenza da loro, giuro che ne mangerei SEMPRE.
Comunque diciamo pure che ultimamente al supermercato non ho resistito e le ho comprate!!!
ero partita con l'idea di fare un semplicissimo purè ma poi impasta che ti reimpasta, ne è uscito fuori un piccolo e velocissimo gateau.
Gli ingredienti sono relativi perchè è tutto fatto ad occhio; metto a bollire 5-6 patate medie, una volta cotte le schiaccio e condisco la purea con sale, pepe e prezzemolo, poi aggiungo quanto basta o meglio,quanto piace di affettati vari, prosciutto crudo, cotto, salame, speck, tagliati a pezzetti piccoli, poi formaggi vari (anche qui sbizzarritevi): io ho messo un pò di provoletta, qualche sottiletta, e una bella manciata di parmigiano e di pecorino romano. Dopo aver amalgamato tutto aggiungo un uovo che servirà a legare il composto.
A questo punto, tanto per cambiare, ho voluto utilizzare una nuova pentolina recentemente acquistata ed ideale per uno zuccotto, e che ho quindi imburrato e cosparso poi con del pan grattato.Il tutto in forno a 180° per 15 minuti ca et...VOILA'





cotoletta di pollo

Devo dire che l'idea per questa ricettina mi è venuta da essenza di cannella la cui ricetta originale la trovate qui; devo dire che è stata una salvezza questa ricetta perchè in casa, a causa di un regime alimentare a base prevalentemente di carne bianca, non sapevo più come altro inventarmi il petto di pollo ed invece...
Per 2 fettine  di petto di pollo, faccio bollire 2 patate di media grandezza, una volta cotte le schiaccio con una forchetta e le condisco con sale, pepe, prezzemolo e parmigiano (meglio ancora pecorino..MMMMMH!!!).
Con questa purea in realtà devo impanare le fettine di pollo solo che avendo in casa delle fettine sottilissime di galbanone mi son detta...perchè no?ed ho messo su ambo i lati prima una fettina di formaggio e poi la purea di patate; infine si procede come una normale cotoletta ovvero il pollo va infarinato, poi passato nell'uovo ed infine rigirato nel pan grattato...OTTIMO..

 

venerdì 13 novembre 2009

Gnocchi di patate

Salve a tutti! Avendo comprato da poco un aggeggino mooooolto carino per fare gli gnocchi, pur non dovendoli mangiare nell'immediato, non ho resistito ed ho deciso di prepararli ugualmente ( poi magari ne farò gentile omaggio alla mia cara mami)
Ecco la ricetta
 Per gli gnocchi:
700 gr di patate
250 gr ca di farina
sale

In una casseruola faccio cuocere le papate con tutta la buccia ed una volta cotte , ancora calde, le rendo purea con lo schiacciapatate, aggiungo sale e aspetto che si raffreddino.










Una volta freddato il composto lo lavoro con la farina fino ad ottenere un impasto omogeneo e consistente.
Ora, negli ingredienti ho scritto 250 gr di farina CIRCA, perchè questo è uno di quei casi dove dovrete essere voi bravi a capire se questa quantità va bene o se ne va aggiunta dell'altra perchè è una questione di come si avverte il composto "sotto le mani" , cioè lavorandolo e vedendolo in prima persona!











Poi passate a formare gli gnocchi. Ci sono vari metodi come ad esempio mettere il composto in una sac a poche e gettare gli gnocchi direttamente dalla sac alla pentola ma io resto sul tradizionale anche perchè devo assolutamente provare l' ageggino di cui parlavo sopra  che utilizzava una mia cara zia ormai scomparsa quando ero piccola e mi faceva fare gli gnocchi con lei: Allora dal composto ricavate tanti filoncini lunghi e sottili e tagliate a pezzetti, poi questi pezzeti li premete contro i lembi della forchetta o contro questo oggetto in legno che vedete nella foto, ed otterrete così gli gnocchi
carini vero??!!!!



Quiche non proprio lorraine e i 5 minuti di pazzaria creativa!

Ebbene si, lo confesso!...Ieri ho dato di matto ma non potevo fare altrimenti lo giuro!!! Allora, il mio uomo è a casa da 5 giorni con l'influenza perciò oltre l'apprensione e la preoccupazione per la sua salute, sono anche 5 giorni che non preparo altro che riso scaldato, pollo arrosto e thè con fette biscottate, e che non mi avvicino ai fornelli perchè non solo lui non può mangiare nulla ma ,ovviamente, stando male non reagisce bene agli odori molto forti di una cucina più gustosa e sostanziosa perciò mi aggiro per casa come un'animale in cattività!!! Ebbene questo, come dicevo, fino a ieri pomeriggio, quando sono stata colta dai 5 minuti di pazzaria creativa! Il tutto è nato quando ho notato nel frigo una serie di alimenti che mi imploravano di essere utilizzati, pena la scadenza; allora ecco l'idea: perchè non ripulire un pò frigo e congelatore combinando insieme quanti più ingredienti possibili??
Il risultato?...Una fantastica quiche, non lorraine perchè la pancetta l'ho sostituita con del prosciutto e fatta in uno stampo per plum cake perchè così mi girava!!

Allora questa è una panoramica degli ingredienti usati:

che vado ad elencarvi:
Pasta sfoglia ( io ne avevo ancora un panetto fatto da me tempo fa per la cui ricetta vi rimando ad un altro post ma va benissimo anche quella già pronta)
200gr circa di zucchine surgelate
200 gr circa di prosciutto cotto
1 uovo
50 ml di latte
parmigiano e pecorino q.b.
250 gr formaggio cremoso tipo philadelphia
noce moscata
curry
sale
pepe
 Per prima cosa ho foderato lo stampo con carta da forno e ho steso la sfoglia bucherellandone la superficie con la forchetta;
ho poi bollito le zucchine ed una volta cotte le ho fatte insaporire con olio ed aglio in una padella, ho poi tolto l'aglio , ho aggiunto un pò di curry ed aggiustato di sale. Nel frattempo ho ammorbidito in un recipiente il formaggio cremoso nel quale ho aggiunto il prosciutto sminuzzato in pezzetti piccolissimi ed ho poi aggiunto a questo composto le zucchine ( lasciandone da parte tante quanto bastano per foderare lo stampo)ed ho amalgamato bene aggiustando di sale e pepe ed aggiungendo il parmiguiano; ancora da parte ho sbattuto l'uovo con il latte, il sale unn pizzico di pepe ed il pecorino ed ho aggiunto anche il composto di uova a quello del formaggio cremoso ed ho mescolato bene.
Infine ho distribuito le rondelle di zucchine su tutta la base della sfoglia


vi ho versato sopra tutto il composto, ed ho chiuso quasi "a pacco" questa torta con i lembi di sfoglia che fuoriuscivano dai bordi dello stampo ed il risultato è stato il seguente



Ottima da provare

martedì 10 novembre 2009

Barchette di frolla con cioccolato e pere

Per la frolla :
250 gr di farina
100 gr di zucchero
95 gr di margarina
3 cucchiai di panna liquida
1 cuk di miele
mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale

Lavorare margarina e zucchero a pomata, porli al centro della fontana di farina insieme agli altri ingredienti ed almalgamare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo che lascieremo a riposare.
Per la ganache al cioccolato:
250 gr di panna liquida
200 gr di cioccolato fondente
Spezzettare il cioccolato; far bollire la panna e versarla sul cioccolato , girare bene per far sciogliere il cioccolato e roprre in frigo a rapprendere.
Per la marmellata di pere vedete qui.
Stendere la frolla non molto sottile e foderarci gli appositi stampini precedentemente imburrati ed infarinati;
bucherellare la frolla e cuocerla a 180° per 10/15 minuti ca.
Una volta sfornate, lasciare raffreddare e poi farcirle con uno strato di ganache al cioccolato; lasciare riposare per dar modo alla ganache di rapprendersi e ricoprire poi con marmellata di pere.


Ed anche con questi pasticcini partecipo alla raccolta

ed anche alla raccolta di cuor di panna

lunedì 9 novembre 2009

Maltagliati con passata di pomodoro


Volevo farvi vedere come, da un pezzetto di impasto utilizzato per la ricetta dei ravioli, ho ricavato un quadrato di sfoglia dalla quale ho ritagliato a mò di come viene viene i maltagliati appunto! Questi li ho buttati in acqua bollente e salata e scolati appena sono saliti a galla. Li ho conditi cu na' salsulella facile facile ovvero aglio ed olio a soffriggere, poi elimino l'aglio e aggiungo la passata di pomodoro, aggiungo un goccino di vino bianco, un pizzico di zucchero e salo a piacere, portando avanti la cottura finchè la salsa non si sarà addensata. Si può poi servire con del parmigiano o con una bella foglia di basilico fresco fresco.

Ravioli con ricotta, funghi e prosciutto



Per la pasta ho usato
300 gr di farina 00
1 uovo
2 tuorli
1 cucchiaio di olio e.v.o.
acqua q.b.
Premetto che non è il classico impasto per la pasta che prevede un uovo ogni 100gr di farina , ma avevo dei tuorli da smaltire ed ho perciò sopperito alla mancanza di 2 albumi con l'acqua. Nell'impastatrice ho messo farina, l'uovo e i tuorli, sale e olio; ho iniziato a far girare l'impasto e man mano ad aggiungere a filo l'acqua fino ad ottenere un impasto alquanto omogeneo che ho continuato poi a lavorare a mano, ed ho lasciato riposare.


Per la farcia ho usato:
125 gr. di funghi in scatola
250 gr di ricotta
80 gr ca di prosciutto
prezzemolo
sale
noce moscata
erba cipollina
un bicchiere di vino bianco
pecorino q.b
pepe
Per prima cosa ho lavato i funghi sotto acqua corrente e li ho ben scolati; in una padella ho messo olio ed uno spicchio d'aglio che appena iniziato a soffriggere ho eliminato, a questo punto ho versato nell'olio il prosciutto sminuzzato in parti piccolissime e l'ho fatto tostare un pò, poi ho aggiunto i funghi e li ho conditi con sale e prezzemolo, li ho poi sfumati con del vino bianco e lasciati insaporire per 5 minuti. Infine li ho frullati ed ho lasciato raffreddare questo composto.





Nel frattempo ho setacciato la ricotta, vi ho aggiunto il sale, il pepe, la noce moscata e l'erba cipollina e solo alla fine la cremina di funghi; ho amalgamato bene il tutto ed ho insaporito il tutto con del buon pecorino.


Ho proseguito passando a confezionare i ravioli con l'apposito attrezzo che avevo comprato qualche giorno fa e non vedevo l'ora di utilizzare!!!







bello vero??!!!!!
Per quanto riguarda la cottura, buttarli in acqua bollente salata e scolarli appena salgono in superficie. essendo il ripieno belo consistente e saporito proporrei un condimento che non appesantisca e copra il sapore del raviolo come burro e salvia o un sughetto leggero leggero fatto con i pomodorini ciliegini. Io ho optato per questi ultimi e vi assicuro che il risultato è stato spettacolare


con questa ricetta partecipo a


domenica 8 novembre 2009

Scaloppina di pollo al vino bianco

Ingredienti:
4 fettine di petto di pollo
burro q.b.
farina q.b.
1 bicchierino ca di vino bianco
sale

In una padella ben calda facciamo sciogliere un pezzetto di burro, quando inizia a soffriggere mettiamo le fettine di pollo e le facciamo dorare da ambo i lati; leviamo poi il pollo dalla padella e in qesta aggiungiamo nuovamente burro , stavolta molto abbondante, e una volta sciolto ci aggiungiamo una manciatina di farina che faremo velocemente amalgamere al burro e rimettiamo il pollo nella padella aggiustando di sale e sfumando col vino e procedendo così fino a cottura. Si formerà quella cremina dovuta alla farina che si addensa con il burro e si profuma col vino che ...mmhh è nà squisitezza!
con questa ricetta contribuisco alla raccolta

Gelèe di uva

Per la gelèe di uva:
500 gr uva nera
1 mela
1 limone
1 arancia
300 gr zucchero gelificante (o in alternativa 4 gr di colla di pesce)

Prendiamo in nostri chicchi d'uva, li laviamo e li mettiamo in padella insieme a metà mela tagliata a dadini ma non sbucciata e copriamo a pelo con acqua fredda; cuociamo finchè tutti gli acini non saranno scoppiati e prima di spegnere il fuoco per farli raffreddare premerci sopra il succo di un limone e di un'arancia, amalgamare e filtare il tutto. Ora con la purea ottenuta possiamo proseguire in due modi: il primo è di rimettere il composto sul fuoco e di aggiungere lo zucchero gelificante, aspettare che questo si sciolga e togliere poi dal fuoco; il secondo, si usa in caso non si abbia dello zucchero gelificante e consiste semplicemente nell'aggiungere normale zucchero ed unire i fogli di gelatina precedentemente ammollati e ben strizzati.


Biscotti al cioccolato con cuore di pera

Se voleteregalarvi un momento di puro relax e gusto allora dovete proprio provare questi biscotti! Si sciogono in bocca, la frolla è a dirpoco fantastica ed il ripieno speziato alla cannella poi...mmmmmmmmmmmhhhh.
Dunque...
Ingredienti:
250 gr farina
120 gr zucchero
100gr margarina
30 gr cacao
1 cucchiaio di miele
3 cucchiai di panna fresca
1 uovo
mezza bustina di lievito
1 pizzico di sale
Per il ripieno ho fatto una marmellata di pere con la ricetta che trovate qui
Per la frolla si procede con la classica fontana di farina alla quale aggiungiamo anche il lievitoed il cacao; al centro mettiamo la margarina a temperatura ambiente e lo zucchero ed iniziamo a lavorarli con i polpastrelli fino ad ottenere un composto cremoso; proseguiamo aggiungendo il miele, la panna, l'uovo ed il pizzico di sale; iniziamo a lavorare e man mano ad inglobare la farina e continuiamo fino ad ottenere un composto omogeneo che avvolgeremo nella pellicola e faremo riposare in frigo per 3-40 minuti.
Trascorso il tempo necessario, stendiamo la frolla e ritagliamo tanti dischi di uguale misura; metà li useremo come base dei nostri biscotti sui quali andremo a mettere un cucchiaino di marmellata e gli altri dischi li useremo per chiudere i nostri biscotti così


Li cuociamo a 180 ° per 10/15 minuti edi risultato, vi assicuro, non vi deluderà!


Con questa ricetta partecipo alla raccolta 



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails