martedì 30 marzo 2010

TORTA LAUREA UMBERTO

Questa torta spiega il perchè sono stata un pò assente negli ultimi giorni!!! Finalmente ieri ho consegnato questa torta che mi era stata richiesta per la laurea di un amico e che mi ha tenuto letteralmente segregata in cucina NO-STOP  per due giorni!!
Prima di tutto, devo ringraziare la mitica Chiara del sito I dolci di Chiara in quanto la torta richiestami era proprio una delle sue e devo dire che contattandola, e per informarla del "plagio" e per chiederle qualche info, ho scoperto una ragazza di una gentilezza e disponibilità uniche.
Detto ciò posso mostrarvi la mia opera, e dirvi che si tatta di 2 PdS da 3 strati ciascuno, farciti con la mia chantilly di limone e bagna al limoncello.
Per la copertura e le decorazioni, ho sperimentato un ulteriore ricetta di PdZ che presto vi posterò, stessa cosa per le scritte per le quali anche qui ho sperimentato!!!






giovedì 25 marzo 2010

Uovo decorato:prova n°1

Premettendo che l'uovo non è farina del mio sacco, volevo solo mostravi la mia prima decorazione in ghiaccia reale fatta su uovo. La tecnica è semplicissima: scegliete un disegno, lo riportate su foglio alla grandezza che vi occorre, lo poggiate sull'uovo e lo ricalcate leggermente...resterà impresso sul cioccolato ed a quel punto iniziate a divertirvi colorandolo!
Il mio presenta delle imperfezioni ma sono così contenta perchè per essere la primissima volta che mi cimento con questa decorazione la trovo fantastica!!!! ed infatti presa dalla gioia mi sono data ad un eccesso di creatività riempendolo un pò troppo di ghirigori ma va bene così...d'altronde non riuscivo più a fermarmi!!!

mercoledì 24 marzo 2010

IO E ALICE TV!!!!!!!!!!!

Ragazzi/e è con grande piacere che vi annucio la pubblicazione sul sito di alice tv della mia torta portafortuna!!!!
Per me è davvero un onore poichè significa che la mia torta è stata giudicata in maniera positiva al punto da poter essere pubblicata. Per coloro che ancora non hanno avuto modo di vederla, spero vi piaccia e comunque per tutti, vi rimando direttamente al sito di alice, in particolare al blog di Ivan Bacchi che conduce ogni giorno alle 18 "Dolce & Salato", programma dove vengono presentate appunto ricette dolci e salate ad opera dei superbi Valentina Gigli e Gianluca Nosari.

lunedì 22 marzo 2010

POLPETTONE SUPER SUPER..........SUPER!!!!!!!!!!!!!!!

Vi starete chiedendo "Che ci sarà mai di così super in un polpettone???" Beh, forse non avete mai mangiato un polpettone con la P maiuscola!!! e comunque questo è un signore polpettone per la bontà degli ingredienti che si combinano superbamente fino a renderlo anche una vera e propria bomba!!!!
Ma passiamo agli ingredienti appunto:
800 gr di carne macinata
300 gr abbondanti di mollica di pane
2 uova
provolone auricchio piccante q.b.
prosciutto crudo q.b.
5 carciofi
mozzarella
parmigiano
uva passa
pinoli
aglio
prezzemolo
noce moscata
pepe
sale
prezzemolo
Sembra non mi sia dimenticata niente!!!
Il procedimento è semplice perchè ugualissimo alla preparazione di altro polpettoni e/o polpette.
Si prende la carne macinata e si lavora ben bene con 1 uovo intero ed un tuorlo, aglio tagliato a pezzettini piccolissimi, prezzemolo sminuzzato, ed iniziamo ad aggiustare di sale e pepe. Nel frattempo facciamo ammorbidire la mollica di pane nel latte e la andiamo poi a sbriciolare nel composto di carne ed amalgamiamo bene il tutto. Nel frattempo avremo già ed ovviamente salati.
Una volta pronti i carciofi, li tagliuzziamo con la mezzaluna e li aggiungiamo alla carne sempre mescolando bene il tutto.
Ora, normalmente si procede a condire con prosciutto e formaggi il centro del polpettone, ma a me non piace l'idea di ritrovare un sapore solo al centro di una pietanza, perciò, ho preferito tagliare in pezzetti piccolissimi anche il prosciutto e l'auricchio ed amalgamarli al resto del composto unendo infine una manciata di parmigiano ( meglio se pecorino che io A-D-O-R-O!!!!), pepe, noce moscata e aggiungendo, qualora ce ne fosse bisogno,sale. L'unico ingrediente che mi sono riservata di porre al centro del polpettone è la mozzarella, ma per una questione di praticità, ovvero quella di non fare colare all'esterno tutto il suo liquido durante la cottura. Una volta chiuso ed arrotolato il polpettone, ho sperimentato una chicca letta da qualche parte sul web; ho spennellato il polpettone con la chiara d'uovo avanzatami e l'ho poi passato nella farina perchè così, in cottura, si forma una leggera crosticina che non fà fuoriuscire il condimento dal polpettone lasciandolo bello morbido e non asciutto....FUNZIONAAA! Provate e non ve ne pentirete

venerdì 19 marzo 2010

E arrivano i GRISBììììììììììì

Ebbene sì, pensa che ti ripensa e sperimenta che ti risperimenta(?????), sono riuscita nel mio intento: realizzare i mitici GRISBì!!
In realtà ho modificato la ricetta dei miei cioccofrolli....ve li ricordate??NOOOOO?? E allora date uno sguardo qui 
Le modifiche riguardano più che altro gli aromi perchè volendo fare dei grisbì alle nocciole non mi piaceva l'idea di insaporire la crema con limone ed arancia. Quindi ricapitolando
Per la frolla:
300 gr di farina
100 di frumina
4 tuorli
200 gr di zucchero
200 gr di burro
100 gr ca di cioccolato fondente
1 cucchiaino di pralinato alle nocciole ( 100 gr nocciole 100 gr di zucchero: metto lo zucchero sul fuoco insieme a 3 cucchiai d'acqua. Appena lo zucchero diventa bruno verso le nocciole e mescolo; in un primo momento lo zuccherò sembrerà farsi in cristalli ma poi si ammorbidirà di nuovo e quando le nocciole saranno completamente caramellate tolgo dal fuoco e verso su carta da forno e lascio raffreddare. Infine trito tutto nel robot da cucina e spengo quando si sarà formata una vera e propria cremina)
un cucchiaio di bayles
sale
lievito.
Anche per la crema , ho modificato la ricetta della crema alla cannella  ma il procedimento è lo stesso perciò andate a sbirciare qui.
Per gli ingredienti:
500 ml di latte
3 tuorli
150 gr di zucchero
40 gr di frumina
25 gr di cacao
2 cucchiaini di caffè solubile
4 cucchiai di pralinato alle nocciole!
1 cucchiaio di liquore al caffè

Ripeto:per i procedimenti vi rimando ai cioccofrolli.
Sono squisiti ed il risultato è questo

 TANTISSIMI AUGURI ANCORA AL MIO PAPI!!!!!

mercoledì 17 marzo 2010

è arrivato!!!!!

Buongiorno a tutti!! Finalmente è arrivato il " pensierino " che Giorgio Marigliano di PASTA GAROFALO aveva promesso a tutti coloro che avevano partecipato al concorso "Post@ la P@st@". Et voilà



Trattasi di un fantastico gembriule da cucina, un mini sfiziosissimo pacchettino di pasta, ed un bigliettino di ringraziamento.
In realtà devo ringraziare io Pasta Garofalo ed i food blog che , collaborando all'iniziativa, mi e ci hanno permesso di partecipare e divertirci.
Grazie a voi!!

martedì 16 marzo 2010

ZUCCOTTO RICOTTA E PERA

Salve salve!!!!!
Volevo velocissimemente mostrarvi come domenica, quando ho preparato le mie tortine ricotta e pera, ho improvvisato un utilizzo della crema che mi era avanzata.Non avendo PdS già pronto ho pensato di realizzare qualcosa con dei savoiardi. Ovviamente la prima cosa che ho pensato è stato, un tiramisù, ma poichè mi piace "inciarmare"( sperimentare) ecco che mi sono detta "perchè non fare una sorta di zuccotto???" ed ecco il risultato finale.

domenica 14 marzo 2010

TORTA RICOTTA E PERE

Questa è una di quelle ricette che avevo nel cassetto per così dire, e che finalmente sono riuscita a fare. Il procedimento è un pò lunghetto ma vi assicuro che ne vale davvero la pena. La ricetta non poteva che essere quella del mitico Salvatore de Riso.
Ingredienti:
Bicuit alle nocciole
65 gr di zucchero
150 gr di uova ( 3 uova medie)
90 gr di nocciole
30 gr di farina
50 gr di burro fuso

Farcia alla ricotta
400 gr di ricotta
150 gr di panna montata
150 gr di zucchero
1 baccello di vaniglia

Bagna alla pera
100 gr di acqua
70 gr di zucchero (io 50)
50 gr di distillato di pere

Farcia alle pere
175 gr di pere
50 gr di zucchero
10 gr di distillato di pere
3 gr di amido di mais
1/2 limone

Allora, il primo problema è stato reperire il distillato di pere e non essendoci riuscita ho creato io una sorta di preparazione a base di pera con i seguenti ingredienti:
750 gr di pere
1 arancia
1 limone
500 gr di zucchero
600 ml di acqua
brandy
Ho tolto la buccia degli agrumi e l'ho tagliata a listarelle. Ho sbucciato le pere, tagliate in quarti e messe in una ciotola acidulata con limone. Ho fatto bollire uno sciroppo fatto con acqua, zucchero e scorze d'agrumi. Dopo 3 minuti ho aggiunto le pere e riportato a bollore per alcuni minuti. Ho spento il fuoco e lasciato raffreddare. Ho scolato le pere e le scorze e le ho messe in un barattolo di vetro ed ho riportato nuovamente a bollore lo sciroppo per poi versarlo bollente sulla frutta. Prima di chiudere il barattolo ho aggiunto 2 cucchiai di brandy.
Ho preparato poi il biscuit facendo montare uova e zucchero per ca 15 minuti, ho ridotto in polvere le nocciole e insieme alla farina le ho versate nel composto mescolando bene senza fare smontare il tutto, ed ho aggiunto infine il burro fuso. Ho cotto in formo a 180 ° per 15 minuti ca.
Per la farcia alla ricotta ho lavorato con le fruste ricotta, zucchero e vaniglia per ca 5 minuti ed ho poi aggiunto la panna montata ben ferma.
Per la bagna ho fatto bollire acqua e zucchero ed una volta freddo ho aggiunto il mio distillato.
Infine ho preparato la farcia alle pere mettendo le pere tagliate a cubetti, lo zucchero, il limone ed un filo di olio su fuoco lento; a questo punto ho leggermente frullato col mixer ad immersione per ottenere una purea grossolana ed ho unito l'amido e mescolato per qualche minuto; ho poi versato il mio distillato e tolto dal fuoco a raffreddare.
Assemblaggio:
le quantità date sarebbero per una tortiera da 22 ma io ho fatto un bisciut rettangolare di 25 x 35 ca e ne ho ricavato vari dischi per fare mini tortine.
Ho bagnato la base con la soluzione a base di pera, ho poi farcito con la farcia di ricotta alla quale avevo agginto quella di pere, ed ho ultimato con un altro disco sempre bagnato con la bagna di pere. Ho poi riposto le tortine in freezer per 2 ore e le ho infine ricoperte di abbondante zucchero a velo e conservate poi normalmente in frigo.
























lunedì 8 marzo 2010

torta mimosa per le mamme

Quest'anno presa da impegni vari non ho avuto tempo di fare nessuna torta per la festa delle donne così voglio approfittare per postarvi 2 torte mimosa preparate l'anno scorso per la mia adorata mamma e per l'altrettanto adorata mamma del mio compagno.
Si tratta di 2 PdS farciti con 2 strati di crema al cioccolato bianco presa da michela intervallate da un disco di gelèè di fragole. Ma procediamo con ordine.
Il PdS è fatto con la mia solita ricetta.
Per la crema al cioccolato bianco:
200 gr philadelphia yo
1 yogurt magro
7 gr gelatina
100 gr cioccolato bianco sciolto
 Per la gelèe di fragole (di cui ringrazio Sara):
300 gr fragole
80 di zucchero
7 gr di gelatina
Mettiamo ad ammollare la gelatina in acqua fredda; nel frattempo sciogliamo a bagnomaria il cioccolato ed una volta fuso uniamo la gelatina ben strizzata.
Una volta fredda, uniamo yogurt e philadelphia fino ad ottenere un composto omogeneo.
Per la gelèe mettiamo sempre in ammollo la gelatina; nel frattempo frulliamo le fragole con lo zucchero e poniamo una parte sul fuoco giusto per scioglier la gelatina. A questo punto ho preso 2 fogli di carta da forno ed ho distribuito la gelèe fino a formare un cerchio dello stesso diametro del pds che avrei usato ed ho poi riposto i 2 dischi in freezer.
Composizione:
Ho tagliato in 2 strati il PdS, ho bagnato lo stesso con una bagna molto leggera di acqua, zucchero e maraschino, ho rivestito con un primo strato di mousse, ho poi adagiato sopra la mousse un disco di gelèe ed ho creato un nuovo strato di farcia ed ultimato con l'ultimo disco di PdS.
Ho poi ricoperto la torta con della panna in modo da fissare i quadrotti di PdS con cui ho rivestito la torta. Lateralmente potete vedere una delle mie prime prove di quella che è conosciuta come decorazione a canestro dove ho alternato strati di panna(bianca) a strati di crema di burro(rosa). I fiorellini e ghirigori vari sulla torta sono in PdZ.


mercoledì 3 marzo 2010

Torta portafortuna per anniversario

Salve a tutti! Volevo mostrarvi la mia ultima fatica realizzata per l'anniversario di matrimonio dei miei amatissimi genitori.Volendo evitare le "classiche" torte da anniversario ho optato per una torta simpatica e divertente che fosse di buon auspicio in sè per sè. Il risultato?????

Questo!!!!!!!!!!!!!!!!!










La torta è formata da 2 PdS da 26 cm didiamtro realizzato con 7 uova ed un altro da 19 cm ca con 4 uova.
come sempre per la ricetta del PdS vedete qui.
Entrambi i PdS sono stati divisi in 3 dischi in modo da avere due sdtrati di farcia ovvero chantilly al caffè, e crema al pistacchio.
La bagna è fatta di acqua , zucchero ed un goccio di brandy.
La copertura è fatta con un ulteriore ricetta di pasta di zucchero ( che presto vi posterò) ed è costituita da una cascata di cornetti, quadrifogli, ferri di cavallo, coccinelle e il numero 17 della tombola napoletana...ed ovviamente chi poteva salvaguardare dall'alto cotanta abbondanza di fortuna???
Pulcinella!!!
Ecco ancora qualche foto e spero che vi piaccia

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails