giovedì 31 marzo 2011

FETTE BISCOTTATE HOME MADE

Wow queste fette biscottate sono strepitose! Peccato che richiedano dei tempi molto lunghi altrimenti sostituirebbero di sicuro quelle confezionate!
La ricetta alla quale mi sono ispirata è quella della mitica Stefania.
Per ca 40 fette biscottate
470 gr di farina 0
115 gr di acqua
115 gr di latte intero fresco
150 gr di pasta madre rinfrescata la sera prima
75 gr di zucchero
7 gr di miele
5 gr di sale
28 gr di olio e.v.o.
3 cucchiai di orzo
1 tuorlo e 3 cucchiai di latte per spennellare
Mettere la pasta madre in un recipiente, aggiungere acqua e latte tiepido dai quali sottrarre 2 cucchiai di latte e far sciogliere bene il lievito; aggiungere miele, farina, sale e zucchero e mescolare; aggiungere l'olio emulsionato con i 2 cucchiai di latte messi da parte.
Lavorare leggermente l'impasto, staccarne poi un terzo al quale aggiungere l'orzo; lavorare bene i 2 impasti per almeno 10 minuti e avvolgerli in pellicola lasciandoli lievitare x 3 ore.
Trascorso il tempo, prendere gli impasti sgonfiarli e procedere a pieghe del primo tipo per la spiegazione guardare qui. Lasciare riposare per un'ora e poi stendere l'impasto bianco in un rettangolo di 30x50 e quello all'orzo leggermente più piccolo perchè andrà poi posto sopra quello bianco; infine arrotolare gli impasti partendo dal lato lungo.

Dividere il filoncino così ottenuto a metà e porre le 2 metà a lievitare negli appositi stampi ben imburrati  per 4- 5 ore. Prima di infornare spennellare la superficie con latte e tuorli.
Cuocere in forno a 160° per 40 minuti; sfornare e lasciar raffreddare per almeno 12 ore dopodichè tagliate le fette max di 1cm di spessore e  passare alla fase della biscottatura riponendole in forno a 140° per ca 30 minuti.
ET VOILà





lunedì 28 marzo 2011

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE

Eh lo so, con un pò di ritardo ma ecco anche le mie zeppole di San Giuseppe.
Per la pasta choux mi sono affidata alla ricetta del mitico Montersino, già divisa in più equi dosi per uso domestico fatte da Enza e che riporto fedelmente:
266 gr di burro
294 gr di acqua
280 gr di farina
432 gr di uova intere
42 gr di latte
1 pizzico di sale.
Per prima cosa mettiamo burro, acqua e il pizzico di sale sul fuoco a famma bassa con l'obiettivo di far sciogliere lentamente il burro; fatto ciò alziamo la fiamma e appena bolle versiamo di un sol colpo la farina e  mescoliamo energicamente fino a che l'impasto non si stacchi dalle pareti della pentola. A questo punto versiamo l'impasto in un altro recipiente e facciamo intiepidire. Aggiungiamo il latte e poi una alla volta le uova avendo cura di aver fatto bene assorbire un uovo all'impasto prima di versare il successivo.
Risulterà un impasto liscio ma consistente che verseremo in una sac a poche con beccuccio a stella e andremo a formare le nostre zeppole.
Io le ho cotte in forno a 180° per 30 minuti; è importante NON APRIRE IL FORNO durante la cottura e una volta trascorso il tempo fare intiepidire le zeppole stesso nel forno che avrete leggermente aperto.Una volta fredde conservarle in un sacchetto e dopo qualche ora saranno pronte per essere farcite.
Per lacrema pasticciera ho usato la mia ricetta che prevede 500 ml latte, 40 gr frumina, 3 tuorli, 150 gr di zucchero, vanillina e buccia di limone.






giovedì 24 marzo 2011

ANCHE IO RUGELACH CON CACAO E NOCCIOLE

Dopo tanto tempo eccomi finalmente a dedicarmi nuovamente alla mia amata cucina e di conseguenza al mio caro blog. Motivo di codesta prolungata assenza?
MI SONO LAUREATAAAAA!!!!!
Eh già ce l'ho fatta!!!! Assenza giustificata che dite??
Tornando alla ricetta, questi dolcetti li avevo adocchiati già da un pò di tempo girovagando su questo blog. La ricetta è quindi presa da Fior di frolla e vi riporto fedelmente le sue dosi:
Per l'impasto:
220 gr di farina
200gr di formaggio tipo Philadelphia
200 gr burro
2 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
Lavorare il burro morbido con il formaggio tipo a ottenere una crema; aggiungete sale e zucchero ed infine la farina lavorando fino ad ottenere un impasto sodo, avvogete in pellicola e lasciate riposare in frigo per tutta la notte.
Per il ripieno
75 gr di nocciole
35 gr di zucchero di canna
3 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaino e mezzo di cannella
1 albume
20 gr di burro
tritare finemente nocciole con lo zucchero, aggiungere il cacao e la cannella e amalgamare bene.
Il giorno dopo prendere l'impasto dividerlo in 2 parti e lavorarlo dandogli la forma di un cerchio di ca 30 cm dal quale ricaverete 8 o 16 spicchi (io ho optato per i 16), su questi spennelare il burro fuso e distribuire il ripieno avendo cura di premerlo bene sull'impasto, e formare i cornetti.  Spennellare con l'albume, cospargere di zucchero e  cuocere a 180° per 25 minuti (ma ripeto che ogni forno è storia a sè).






mercoledì 9 marzo 2011

SPONGATA

Appena ho letto questa ricetta mi son detta che dovevo provarla subito, mmmmmh mi fa ancora l'acquolina solo a pensarci!!!
Varie sono le versioni di questo dolce ma per quanto mi riguarda devo ringraziare Lauradv dalla quale ho preso la ricetta:
Per il guscio:
300gr. farina
100gr burro morbido
100 gr zucchero
vino bianco q.b.
1 pizzico di sale
Si lavora il tutto come per una normale frolla.
Per il ripieno:
50 gr di nocciole,
50 gr di noci,
50 gr di mandorle,
50 gr di pinoli,
50 gr di uva passa
200 gr di miele,
cannella
1 bicchiere di vino bianco,
marmellata di arance (aggiunta mia)
cannella
noce moscata
biscotti secchi q.b.
Per prima cosa si fa sciogliere il miele sul fuoco, si aggiunge il bicchierino di vino e si aspetta il bollore; poi si aggiunge tutta la frutta secca tritata, i biscotti, cannella e noce moscata sempre sul fuoco dolce e fatto ciò si aspetta che il composto assuma una certa consistenza e si toglie dal fuoco. Questo composto va preparato qualche giorno prima per lasciare che insaporisca, io l'ho lasciato in luogo fresco per una settimana ma ho letto che si usa farlo anche per 10 gg..
Infine si stende un pò più di metà imoasto in una teglia da 26/28 (è svasata la mia!) lasciando alti i bordi, si versa il composto al quale io ho aggiunto della marmellata di arance ma va bene anche di prugne, si richiude con la restante pasta si bucherella la superficie, la si spennella d'olio e si cuoce a 180° per ca un'ora ma mi raccomando ognuno ha un forno diverso!








domenica 6 marzo 2011

CHEESECAKE ALL'ANANAS

Orgogliosa di questa cheesecake un pò meno delle foto che non le rendono molta giustizia!! Vabbè, per realizzarla occorrono
200 gr di biscotti tipo digestive
90 gr di burro
Frullate i biscotti, aggiungete il burro buro e rivestite il fondo di una tortiera io 22 cm di diametro. Mettete poi in frigo a rapprendere.
per la crema ho usato
250 gr di ricotta
150 gr di yogurt greco
200 gr fprmaggio tipo philadelphia
1 confezione di ananas sciroppata
100 gr di zucchero a velo
5 fogli di gelatina
mescolare bene tutti i formaggi aggiungere lo zucchero, il limoncello e la purea di ananas precedentemente frullata lasciando da parte 2 fettine per la decorazione. Versare il tutto sulla base di biscotti e riporre in frigo
Per il topping ho semplicemente utilizzato il succo dell'ananas con 2 fogli di gelatina e un pò d colorante giallo per accentuare la luminosità e la freschezza di questa cheese.
 et voilààààà






venerdì 4 marzo 2011

PASTA RISOTTATA ZUCCA E PROSECCO

Finalmente dopo tanto tempo sono riuscita anche io a sperimentare la pasta risottata. Era da molto che volevo farla senza mai averne modo un motivo o per un altro.
Le dosi che vi indico sono per una porzione abbondante.
Pasta q.b.
qualche dado di zucca
1 bicchierino da caffè di prosecco
1 fettina di prosciutto
dado homemade
burro q.b.
mezza cipollina
sale pepe
Per prima cosa ho messo sul fuoco poca acqua e vi ho lasciato cuocere la zucca. Contemporaneamente ho preparato il brodo e con un mestolino ho insaporito la zucca che una volta cotta ho tolto dal fuoco.
Ho poi messo un pò di burro sul fuoco con la cipolla e una volta sciolto ho aggiunto la fettina di proscoiutto spezzetato. Questo è per far rosolare un pò il prosciutto perchè non mi piace quando viene aggiunto in un secondo momento e non si fa croccante. Fatto ciò butto la pasta e mescolo qualche istante per poi bagnare con il prosecco; inizio poi ad aggiungere il brodo e procedo come per un normale risotto. A metà cottura ho aggiunto la zucca e aggiustato di sale. Una volta cotta ho mantecato la pasta con una noce di burro e pepe.
Et voilàààà








mercoledì 2 marzo 2011

CROSTATA COCCO-ARANCIO-RICCIARELLOSA!!!....EHHHH?????

No non sono impazzita, o forse si! Vabbè comunque fatto è che qualche giorno fa ho visto una fantastica crostata di Stefania e subito è stato amore a prima vista! Innanzitutto per la ricetta in sè ma poi perchè, neanche  a farlo apposta avevo proprio della marmellata di arancie da consumare e infine ma non per importanza, oggi è l'anniversario di matrimonio dei miei amatissimi genitori. Di solito ogni anno mi impegno per i festeggiamenti vari e preparo qualche buona torta decorata tipo questa, ma quest'anno un pò perchè sono presissima dalla tesi, un pò per varie ed eventuali l'evento non è stato festeggiato alla grande.
Io però, da buona amante delle mani in pasta, non potevo non "inciarmare" qualche cosa e così mi son detta ecco l'occasione buona per fare questa crostata.
Io però come mio solito ho portato delle modifiche per cui mi sembra giusto fare riferimento a Stefania per la sua ricettina che mi ha ispirato e che trovate qui, e che vi consiglio di andare a vedere, mentre la mia è la seguente:

200 gr di farina 00
50 gr di frumina
100 gr di zucchero
100 gr di burro
2 tuorli
70 gr di cocco rapè
1 cucchiaio abbondante di limoncello
mezza bustina di lievito
Su un piano da lavoro mischiare le farine, lo zucchero e il cocco rapè e il lievito formare una fontana e porre al centro i tuorli e il limocello e infine lungo le pareti della montagna di farine, il burro spezzettato.
Ora, iniziare prima a sbriciolare grosso modo il burro con le farine e poi man mano inglibare il tutto e lavorare fino ad avere un composto omogeneo. Formare una palla e mettere in frigo per una mezz'oretta. Trascorso il tempo ho steso l'impasto e ho foderato una taglia da 25 ricoprendo tutti bordi, ho poi bucherellato la superficie e ricoperto con uno strato di marmellata d'arancie. Ho poi preparato il composto da versare sopra con:
100 gr di zucchero a velo,
100 gr di burro,
150 gr di ricciarelli sbriciolati rigorosamente home made
40 gr di farina 0
2 uova intere
buccia grattuggiata di un'arancia
Si monta lo zucchero con il burro, si aggiunge la farina, le uova sbattute, la buccia ed infine i ricciarelli sbriciolati.
Si stende il composto sul fondo di marmellata e si inforna a 180° per ca 50-60 minuti, finchè non si sia dorata la pasta frolla.
Grazie ancora Stefy per lo spunto et voilà le fotine





LinkWithin

Related Posts with Thumbnails