lunedì 31 ottobre 2011

TORTA DI PANE

Salve amiche e amici oggi vi propongo una ricetta da riciclo buona buona e soprattutto semplice. Quante volte vi sarete trovati con del pane vecchio in casa da non sapere che farci? beh, una delle innumerevoli soluzioni è la torta di pane!ovviamente non ho scoperto l'acqua calda, in rete ci sono tantissime ricette simili ma mancava la mia perciò se vi fa piacere continuate a leggere!
Questa è tra l'altro una delle ricette che io definisco "a occhio" nel senso che non esistono dosi precise ma queste variano a seconda di quanto ingrediente madre, il pane, avete a disposizione.

Presupponiamo un 500gr di pane, (nel mio caso era il mio fatto con la mia solita ricetta che trovate qui), immergetelo in tanto latte quanto basta a coprirlo e lascaitelo in immersione finchè non venga assorbito tutto dal pane. Ottenuto questo pane morbidissimo procedete a sbriciolarlo e unite un uovo o 2 se sono piccole, e ancora aggiungete a piacere cacao amaro, zucchero (ca la metà del peso del pane poi dipende dai gusti: a me non piacciono i sapori eccessivamente dolci perciò aggiungo 200 gr di zucchero), un 150 gr di cioccolato fondente(anche qui è soggettivo; potete usarne di più o di meno o addirittura a volte uso tavolette di cioccolato aromatizzate tipo al peperoncino o all'arancia) sciolto in una noce di burro, vanillina, 2 cucchiaini di lievito, un bicchierino di rum o di strega e qualche cucchiaio di latte. mescolate bene il tutto con un mixer e versate in una teglia imburrata cuocendo a 180 ° per ca 40 minuti (RICORDATE: ogni forno è sempre a se stante!), comunque verificate con uno stuzzicadenti ricordando che l'interno resterà sempre umido dato la tipologia di dolce. Il risultato? Ecccolo!:






 e con questa ricetta partecipo al concorso di Sapori diVini

domenica 30 ottobre 2011

GNOCCHI RIPIENI IN SALSA AL GORGONZOLA

Eccomi qui con una gustosissima ricetta con la quale partecipo al contest di Fusilli al tegamino.. basato sulla preparazione della pasta fatta in casa.
Come anticipato nel titolo oggi vi propongo gli gnocchi i quali, a mio modestissimo avviso, rientrano in quel gruppo di ricette per le quali è impossibile dare indicazioni precise (parlo delle grammature); si può semmai partire da una sorta di ricetta di base per poi però riuscire a rendersi conto, o meglio avere la capacità non solo visiva ma a tatto, di capire se va aggiunto o meno altro o addirittura non aggiunto tutto, cioè saper sentire sotto le proprie mani quando un impasto eè pronto e quando non lo è.
Io sono partita da un Kg di patate, ovviamente cotte e passate nello schiacciapatate, alle quali ho aggiunto sale, un pizzico di pepe e noce moscata e poi tanta farina quanto basta.
Tornando a quello che dicevo prima, potrei indicarvi un 150-200 gr di farina ma il tutto dipende dal tipo di patate che usate, dalla farina, dall'umidità che questa assorbe ecc ecc.
Comunque, quando riuscirete a lavorare un impasto sodo e compatto vorrà dire che ci siete.
Con l'impasto ottenuto ho formato una sorta di salsiccione dalla quale ho staccato man mano una pallina, che schiacciavo sul palmo della mia mano, farcivo con un pezzo di prosciutto cotto e un dado di provola affumicata e richiudevo a formare appunto i miei gnoccoloni!
Una volta pronti, si cuociono in acqua bollente e salata e si scolano non appena salgono a galla.
Io li ho poi conditi con una semplicissima quanto altrettanto gustosissima salsa al gorgonzola ottenuta ponendo sul fuoco una bella noce di burro, gorgonzola q.b, una fettina tritata finemente di prosciutto cotto e un goccio di latte ad amalgamare il tutto.
Non guasterebbe sopra al piatto ultimato, una manciatina di noci tritate finemente.




sabato 29 ottobre 2011

ART POPS, QUANDO L'ESTRO CULINARIO HA PRETESE ARTISTICHE!

Eh lo so! Un titolo forse che ai più suonerà pomposo e altisonante ma volevo riassumere in poche parole ciò che ha ispirato questo post e di conseguenza la ricetta che illustra.
Bisogna considerare il modo naturale in cui tutto si è sviluppato, un'idea nata così...senza una precedente e voluta programmazione ma come naturale risultato di una concomitanza di eventi e sitiazioni.
Metti un' idea fissa da qualche giorno di voler sperimentare i cake pops così tanto in voga in questi tempi; metti poi un concorso strepitoso che mette in palio un fantastico kitchen aid...non posso esimermi dal partecipare!!!Totale libertà nel presentare un piatto che vada dal primo al dolce; unica regola: la presenza del colore rosso nella ricetta.
Così in un baleno la mia mente pensa "Ok, farò i cake pops rossi". Finisce qui penserete voi...in realtà lo pensavo anche io ma non so dirvi come, o forse perchè avevo in mente tra le altre migliaia di cose da provare a fare i biscotti tipo segnaposto per matrimonio,  inizio a lavorare il mio primo cake pops a forma di cuore, poi un altro cuore ancora e poi così per sicurezza un busto (casomai non mi piacesse il cuore!), poi dico vabbè mi trovo 2 busti (casomai si rompe l'altro!) e alla fine mi ritrovo con 4 cake pops da decorare e credetemi, come un artista invasato dal demone dell'arte inizio a "creare" o meglio a giocare con questi soggetti che trasformo in un busto maschile vestito con smocking, e tre busti femminili che vesto rispettivamente 2 di rosso e uno di bianco, da sposa. Man mano che pasticciavo mi frullava per la testa un'idea che ho cercato di tradurre in forma e che vi ripeto senza troppe spiegazioni ma lasciando a voi le vostre personali impressioni d'altronde l'arte non è spiegazione ma è interpretazione!!!L'idea di cui vi parlavo e che potrebbe essere il titolo di un'opera d'arte è
"Il giorno del matrimonio....e quello prima!!!!
Pretenziosa?????NOOOOOOOOOO non siate severe nei giudizi la mia è solo voglia di giocare e pasticciare che è poi quello che più mi fa star bene!
Come saprete per i cake pops non c'è una vera e propria ricetta obbligatoria da seguire l'importante è sbriciolare una torta (nel mio caso era una victoria sponge alla vaniglia) e frizionarla con creme tipo philadelphia o nutella fino ad ottenere una consistenza tale che permetta di lavorarlo e di modellarlo (ottima come base anche il salame di cioccolato). Ottenuto l'impasto l'ho modellato nelle forme che a me interessavano e le ho riposte in frigo per un ulteriore consolidamento. Trascorso il tempo ho spennelato i cake pops con gelatina e rivestiti di pdz.
Spero vi piacciano e vi regalino almeno un sorriso!







E con questa ricetta partecipo al concorso di Barbara

mercoledì 26 ottobre 2011

ANCHE IL MIO BLOG DA OGGI è IMPATTO ZERO

Salve a tutti,
volevo segnalare questa importante iniziativa della quale potrete saperne di più collegandovi al sito http://www.doveconviene.it, al quale si deve l'idea. Mi spiacesolo, per motivi di tempo aver risposto in ritardo all'appello lanciatomi perchè non mi ero ben applicata a capire di cosa si trattasse.
A essere sinceri, non sapevo nemmeno che il solo esistere di un blog, comportasse produzione di Co2 per cui, poter fare qualcosa per alleggerire il mio impatto sull'ambiente mi fa stare davvero molto meglio e l'idea di tanti alberi a ripulire lo sporco della blogosfera è un'idea che mi piace molto!
Perciò ribadisco con orgoglio:
IL MIO BLOG E' A IMPATTO ZERO

mercoledì 19 ottobre 2011

MINI CAKES, BISCOTTI, CONFETTI: ANCORA CORREDO ALLA TORTA SERENITA'

Sembrerò insistere sullo stesso argomento, ma avendo a disposizione un'eccedenza di decorazioni ho pensato di approfittarne per mostrarvi quelle che possono essere idee simpatiche e alternative da sostituire alla torta o comunque per accompagnarla rendendo speciale il vostro evento.
Ispirandomi sempre ai colori della torta in questione ho realizzato una mini cake che potrebbe fungere da bomboniera o simpatico segnaposto

Ancora ho realizzato dei biscotti




e i confetti decorati che ve ne pare?





E infine una panoramica generale




martedì 18 ottobre 2011

CUPCAKE SERENITA': IL CORREDO ALLA TORTA

Questi cupcakes li avrete già intravisti nel post precedente relativo alla torta ma volevo soffermamici su per farveli vedere meglio nei particolari e mostrarvi quella che può essere una soluzione carina da accompagnare al dolce principale.









lunedì 17 ottobre 2011

TORTA SERENITA'

Ecco la mia ultima creazione. E' una torta realizzata per il compleanno del mio papi e ho voluto chiamarla così perchè la serenità è il senso che mi ispira questa torta, con i suoi colori principali, l'azzurro e il verde, e perchè la parola serenità è stata la prima che mi è venuta in mente osservando un giorno il mio papi in un momento di relax fuori al giardino di casa. L'ho visto così rilassato e sereno come non mi capitava da tanto tempo e ho pensato che finalmente in mezzo alla tempesta seppur in balia delle onde c'è uno spiraglio di luce, che ci sono degli aspetti positivi anche quando sembra tutto buio ed è così che ho voluto concretizzare quel momento in questa torta. Papi ti voglio un mondo di bene buon compleanno.
E voi che ne pensate, vi piace?















mercoledì 12 ottobre 2011

COFFEE CUP...CUPCAKE!!! PER LA SERIE POSSO OFFRIRVI NA' TAZZULELLA E' CAFE'??!!!!

Oggi voglio mostrarvi quella che potrei definire un' anticipazione della torta per il compleanno del mio papi. Vi spiego; oggi papi ha compiuto gli anni; ora è tradizione che io, tortara per eccellenza, dovessi preparare con le mie manine la consueta torta ma quest anno per la prima volta è sorto un ostacolo! I miei genitori si son trasferiti perciò la torta avrebbe dovuto fare un viaggio di ca 2 ore....AAAH! Impossibile per me pensare alla mia creazioncina sbatacchiata in macchina a destra e a manca magari arrivando a destinazione semi distrutta! Perciò, accantonato il progetto cake, rinviato solo di qualche giorno fin quando i miei non vengano a trovarmi, ho pensato: "Cosa posso mai portare al papi che però si possa adattare ad uso torta con annesso spegnimento di candelina?" Ma certo, un CUPCAKE!!!! Così, mi è venuta l'ide carina di riprodurre una tazzina da caffè che è stata offerta al festeggiato, con sua enorma sorpresa, alla fine del pranzo!
Che ve ne pare?
Ah, con questa ricetta partecipo al contest di Caia
Per la ricetta mi sono ispirata alla mitica Francesca v 












LinkWithin

Related Posts with Thumbnails