giovedì 1 marzo 2012

PIZZA DI SCAROLA

La pizza di scarole è per antonomasia associata alle tavole natalizie; vero si, perchè a Natale non manca mai sulle nostre tavole almeno dalle mie parti però è talmente buona che ogni occasione è buona per rifarla!
Devo dire che ci sono varie versioni per quanto riguarda l'involucro: c'è chi usa la pasta sfoglia, chi l'impasto per pizza, chi quello per pane chi una specie di focaccia ecc. Personalmente non preferisco impasti troppo pesanti tipo pane o pizza ma l'involucro deve essere una sfoglia a metà tra una brisè e una pasta sfoglia appunto.
Io faccio così
partendo da 500 gr di farina 0 (io Molino Chiavazza) aggiungo un cucchiaino di miele, 10 gr di sale (io gemma di mare), un cucchiaio abbondante di strutto e aggiungo man mano acqua tanta quanta ne occorre all'impasto e un 5 gr di lievito secco (io S.Martino)
Per quanto riguarda il ripieno vado a occhio: dopo aver lessato e scolato le scarole, in un pentolino metto a riscaldare olio, aglio e peperoncino; appena l'olio si insaporisce tolgo l'aglio e aggiungo le alici e lascio sciogliere, poi capperi, olive nere, pinoli, uva passa e frutta secca tipo noci, nocciole e/o mandorle; faccio insaporire il tutto e verso le scarole cuocendo ancora per qualche minuto e infine aggiusto di sale.
Con più della metà dell'impasto fodero una teglia (24-26 cm), verso il ripieno di scarole e copro con la restante parte dell'impasto. Bucherello con una forchetta la superficie e spennello con un goccino d'olio; cuocio in forno a 180° per 30 minuti e il risultato è questo:




1 commento:

  1. la pizza di scarola la adoro!!!
    e la tua è venuta benissimo!!!
    ciaooo

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails