giovedì 28 novembre 2013

CORONA DI PANE ALLA CARNE E FORMAGGIO

La adoro! E' un periodo che sto praticamente incollata al suo blog nel quale mi perdo estasiata dinanzi alla miriade di preparazioni, soprattutto salate, che propone ogni giorno! Sto parlando di Fimere del blog Aux delices des gourmets, che vi consiglio caldamente di andare a vedere. Per questa ricetta mi sono attenuta fedelmente all'originale anche per quanto riguarda il ripieno (ho cambiato solo la "decorazione" non avendo i semi di papavero e ho sostituito la feta del ripieno con delle fettine di emmental inalpi:
500 gr di farina (io Molino Rosignoli)
200 gr di latticello (o latte e 12,5 gr di limone)
1 yogurt naturale (io yogolife)
80 gr di olio (io olio Dante)
2 uova ( 1+ 1 tuorlo)
8 gr di sale (io Gemma di mare)
mezzo cubetto di lievito
1 cucchiaino di zucchero (io Italia zuccheri)
1 tuorlo e pecorino grattuggiato (io caseificio spadi) per dorare
Nel robot da cucina metter il latticello, l'olio, lo zucchero e il sale, le uova e infine il lievito, mescolare e unire un pò alla volta la farina; lavorare il tutto e far lievitare fino al raddoppio.
nel frattempo preparate il ripieno a base di carne macinata facendo rosolare la carne in olio, aglio e cipolla, io ho sfumato anche con del vino bianco, e ho salato e pepato.
Riprendete l'impasto, stendetelo ottenendo un rettangolo, spennellate con del burro morbido, richiudete a mò di busta da lettere, portando prima il lato alto verso il basso, poi il basso verso l'alto e i due laterali verso il centro e mettere in frigo a riposare. Ridistendere sempre a rettangolo, farcire con carne, provola e prezzemolo tritato e arrotolare a formare un salame; prendere le due estremità e unirle a formare una corona; con un tagliapizza, incidere i bordi esterni ottenendo delle fette di ca 4 cm di spessore; lasciare lievitare per altri 10 minuti. Sbattere un tuorlo con il pecorino e spennellare la superficie; infornare a 180 ° per 20-25 minuti. Et voilà, buon appetito!









martedì 26 novembre 2013

SANTA CLAUS' CHRISTMAS OVVERO IL NATALE DI BABBO NATALE!

Cari amici volevo mostrarvi con non poca soddisfazione, una torta dummy realizzata per partecipare a un concorso. Il tema era ovviamente il Natale ma è stato dato a noi partecipanti libero arbitrio sui soggetti, colori, forme ecc quindi ho davvero potuto dare sfogo alla mia fantasia! Devo dire che quando mi vien data carta bianca nel realizzare una torta, non sono di quelle che buttano giù un progetto, un bozzetto e poi a quello si attengono; certo parto con un'idea ma poi la magiasta nel fatto che la torta prende letteralmente vita man mano, si sviluppa passo dopo passo tra le mie mani ed è un'alchimia che solo chi crea e genera con e tra le proprie mani può capire!
Il soggetto principale è ovviamente Babbo Natale ma immaginato nel calore dei suoi affetti con una Befana "vestita a festa" e non "da lavoro", l'affetto di un cucciolo di renna e l'immancabile albero di Natale ai piedi del quale sono poggiati i famosi sacchi di Babbo Natale e della Befana e dai quali scendono a cascata i rispettivi contenuti: doni e leccornie! Che ve ne pare?
Vorrei approfittare di questo spazio per invitare chiunque ne abbia voglia a cliccare "mi piace" sulla foto della mia torta presente su fb accedendo tramite questo link .
Grazie mille a tutti















domenica 24 novembre 2013

CHOCOLATE CHIP COOKIES

Finalmente anche io cookies! Ed essendo la mia prima volta non potevo sbagliare perciò mi sono affidata al mio cookbook di Hummingbird.
La ricetta dice che è per 24 cookies considerando le dimensioni gigantesche di questi biscottoni nella versione originale. A me ne sono usciti ben 52 da ca 7 cm di diametro
225 gr di burro in.al.pi.a temperatura ambiente
350 gr zucchero di canna Italia zuccheri
2 uova
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
400 gr di farina 00 antigrumi Molino Chiavazza
1/2 cucchiaino di sale iodato gemma di mare
2 1/2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
225 gr di goccie di cioccolato
Sbattere a crema il burro con lo zucchero; si aggiungono le uova una alla volta e si lavora bene fino a completo assorbimento. Si aggiunge poi un pò alla volta il mix di farina, sale e bicarbonato e infine, versare le goccie di cioccolato. Fare poi degli ammassetti di impasto ben distanziati su carta da forno e infornare a 170° per 10 minuti ca o fin quando la superficie non risulterà dorata attorno e quasi piatta in superficie.
Fantastici si mantengono per alcuni giorni in una scatola di latta.














sabato 23 novembre 2013

GNOCCHI HOME MADE ACQUA E FARINA

Vi capita mai di essere sopraffatti da irrefrenabili quanto improvvise voglie culinarie? Ed è mai capitato che quelle voglie andassero sotto il nome di gnocchi? E ancora che nel momento in cui vi nasce questa voglia, vi ricordate improvvisamente che l'ultima patata che avevate l'avete fatta fuori per la pastina al maritino influenzato???Panico direte voi! Beh non proprio! La soluzione alternativa è il classicissimo gnocco fatto con solo farina (io Molino Chiavazza) e acqua e ovviamente un pò di sale (io gemma di mare) e olio (io Olio Dante).
Per quanto riguarda la farina sul totale che utilizzo, metto sempre un terzo di farina di semola perchè mi piace quella specie di ruvidezza esterna che conferisce alla pasta; per l'acqua si va a occhio di solito si considera metà rispetto alla quantità di farina utilizzata ma dipende sempre dalla farina utilizzata perciò non va messa e basta ma va considerato come si sta sviluppando l'impasto; una cosa però rispetto all'impasto della pasta normale, L'ACQUA DEVE ESSERE BOLLENTE! Almeno così nonna docet!
Una volta tagliati i pezzettini per ricavare gli gnochi li ho poi rigati con l'apposito attrezzino in legno ( come si vede nelle foto) e conditi con ricotta salata grattuggiata del caseificio Spadi e sughetto al pomodoro con passata Pomì





LinkWithin

Related Posts with Thumbnails