martedì 24 novembre 2015

APERITIVANDO!

Veloce, semplice ma non per questo non gustoso anzi! Vi lascio oggi con questo prepasto gustosissimo fatto da riso alle alghe Porto Muinos, avvolto in acciughe marinate e degustato su croccanti gallette al grano saraceno di Fiorentini alimentari.





domenica 22 novembre 2015

UN ANGELO...NEL PALLONE!!

Ecco a voi l'ultima torta appena consegnata! Mi è stata richiesta da un amico che doveva cresimarsi e che mi ha lasciato carta anzi...tavolozza bianca, tranne per la postilla riguardante la farcia che doveva NECESSARIAMENTE avere la crema di nocciole. Ora, per la crema di nocciole non mi preoccupo, avendo io l'asso nella manica ovvero la Nocciolata di Rigoni di Asiago; quello che mi rendeva inquieta era la decorazione perchè volevo evitare i classici decori ecclesiastici! per cui alla fine ho iniziato a fare un angioletto e man mano che prendeva forma, mi rendevo conto che, pur non volendolo intenzionalmente, ma assomigliava molto ai personaggi stile thun perciò ecco l'illuminazione: fare una torta Thun Style! Poichè il ragazzo in questione è un appassionato di calcio ecco spiegato il pallone che l'angioletto guarda quasi di nascosto come ad assicurarsi che, nonostante il momento solenne, il pallone fosse sempre lì.
L'interno è composto da 3 PdS, due bianchi e uno al cioccolato farciti con uno strato di camy cream fatta con 250 gr di mascarpone, 200 gr di panna montata e 100 gr di latte condensato; e uno strato di camy cream al ferrero rocher fatta utilizzando camy cream addizionata con Nocciolata senza latte Rigoni di Asiago, granella di wafer alla nocciola e granella di nocciole; la bagna è al maraschino.









giovedì 19 novembre 2015

FIORENTINI E LA NUOVA FRONTIERA DELLO SNACK

Oggi voglio parlarvi di una ditta che ha fatto del binomio gusto e salute il suo cavallo di battaglia ovvero Fiorentini Alimentari. La storia di questa azienda si può dire che trae origini nel 1918 dal negozio di alimentari di Leonildo Fiorentini e dalla curiosità che anni dopo, spingerà il figlio Vittorio ad importare prodotti etnici come cous cous e pane azzimo. La passione è trasmessa di generazione in generazione e nel 2002 all'attività di import-export, si affianca anche quella della produzione. Accennavo al cavallo di battaglia della Fiorentini, perchè il loro obbiettivo è svecchiare la vecchia immagine del prodotto salustistico visto come qualcosa di privativo e insipido, per renderlo appetibile, gustoso e alla portata di tutti. Tra le loro produzioni troviamo alimenti senza glutine, senza lievito e non fritti; il loro prodotto più rappresentativo è rappresentato sicuramente dalle gallette per le quali ci offrono ben 15 tipologie differenti.
Ho potuto gioire di una campionatura che era composta da Bio gallette alla quinoa e al grano saraceno, dolcificante liquido, snack minimais al pomodoro e basilico, "Si e No" gallettine triangolari di mais, gallette di mais ricoperte di cioccolato fondente e farro soffiato al miele.
Il mais, ricco di fosforo, calcio e vitamine, è un alimento completo ed energetico.
La quinoa contiene magnesio e vitamine del gruppo B per il metabolismo, la vitamina C per il sistema immunitario e vitamina E per i radicali liberi; ricca di fibre è ottima per l'alimentazione dei celiaci poichè non contiene glutine.
Il grano saraceno è una buona fonte di ferro, fibre e minerali come il magnesio; è altamente digeribile e privo di glutine.
Il dolcificante liquido dà la possibilità di addolcire senza appesantire poichè è a basso contenuto calorico nonchè privo di glutine.
Gli snack mini maise le gallettine "Si e No" non sono fritti e garantiti senza glutine; uno snack saporito ma leggero.
Il farro soffiato al miele e le gallette ricoperte con cioccolato, sono infine, due delle varie proposte dolci offerte da Fiorentini.
Per inaugurare subito queste gallette alla quinoa, ecco che ho realizzato un simpatico appetizer farcendo una galletta con un'insalatina mista, granella di noci, scaglie di parmigiano e salmone affumicato il tutto accompagnato da una riduzione di salsa di soia!
Buon aperitivo con Fiorentini!





domenica 15 novembre 2015

PORTO MUINOS: IL MARE SULLE VOSTRE TAVOLE

Voglio parlarvi della mia ultima collaborazione, nata dalla scoperta casuale di un'azienda della Galizia che da quasi un decennio si occupa con amore della propria attività che ha come fulcro la raccolta e la lavorazione delle alghe. Si tratta della Porto Muinos un'azienda familiare che, dal 1998 vede Antonio e sua moglie Rosa attivi nel campo della commercializzazione delle alghe. I primi anni  trattavano solo  prodotti essiccati, oggi vantano anche prodotti freschi, secchi, salamoia ecc. La forza di Antonio e Rosa sta nello studio e divulgazione delle qualità organolettiche delle alghe; oggi si dedicano anche ad altri prodotti famosi del mare della Galizia come cozze con alghe, conserve di uova di riccio di mare, fegato di pescatrice, infusi di alghe, pasta di semola alle alghe e tanto altro ancora.
Porto Muinos sfruttal'interesse che sin dall'antichità l'uomo ha dimostrato verso questo alimento,facendo uso di alghe nei vari settori della sua vita: dalla cucina  alla cosmesi alla medicina; ed è proprio in questo campo che si studia l' effetto delle alghe sulle cellule tumorali, o per il colesterolo: includere le alghe nella nostra alimentazione può avere davvero effetti benefici sull'organismo.
Le alghe altro non sono che verdure di mare, ricche di vitamine in particolare la A la C e vitamine del gruppo B e sali minerali come magnesio, ferro, sodio, potassio e fosforo; sono infine ricche di proteine (perciò raccomandate nelle diete vegane), ricche di fibre e a basso contenuto di grassi e carboidrati
Ecco i prodotti con i quali questa ditta ha voluto omaggiarmi
Riso con alghe
cozze con alghe sott' aceto
tapa di peperoni con alga kombu
e alghe wakame disidratate.
Non vedo l'ora di sperimentare!!!


domenica 8 novembre 2015

TORTA SPAGHETTI ALLO SCOGLIO:BUON APPETITO!!!

Questa è la torta realizzata per il compleanno del mio amatissimo papi! Quest' anno ha festeggiato i 60 e non potevo esimermi dal preparare una bella torta! Ricordo ancora la festa a sorpresa organizzata per i suoi 50! A rivedere oggi le foto viene un pò il magone, non tanto o meglio non solo per il tempo passato in sè per sè, ma per il fatto che sembra tutto così lontano: le persone con cui magari non ti tratti più, persone che magari non sono più qui con noi, e in generale un senso di felicità generale che sembra non esserci più o almeno essere diversa, più segnata appunto dal tempo trascorso! Comunque, chi mi segue saprà che i miei amati genitori non vivono più nella mia città e vederci non è sempre semplicissimo; per il compleanno del papi, oltre la distanza, si era presentato l'ostacolo del mio compagno fresco operato al ginocchio per cui non mi è stato possibile trascorrere quel giorno così importante con papà; ma il detto "passato il santo passata la festa" con me non esiste! Perciò io ho lavorato lo stesso a questa torta certi che prima o poi ci saremmo visti! E così l'altro giorno che sono appunto venuti a trovarmi ecco che gli ho fatto trovare una torta che a lui piace molto, ovvero la simil oreo, con una dummy cake che rappresenta una pentola da cui straborda un bel piatto di spaghetti allo scoglio!Il perchè di questa scelta bizzarra è dovuto al fatto che papi non può tanto esagerare nel consumo di pasta ma spesso fantasticando, esprime il desiderio di "un bello spaghettiello al sapore di mare"!
So che c'è un certo dislivello ben visibile tra i due piani, ma il fatto è che non volevo che la dummy si sporcasse così che papà potesse portarsela via con sè e conservarla.
La torta l'ho chiamata simil oreo perchè in realtà ho usato un prodotto totalmente made in Italy e del quale già via ho parlato qui, ovvero i cremosi della Sweet Club e consta di 3 strati due al cioccolato e uno bianco tutti con i biscotti nell'impasto, farcia di mascarpone e zav e decorati con altri biscotti. Ma andiamo a vedere gli ingredienti:
Per l'impasto al cioccolato:
210 gr di farina
75 gr cacao
400 gr di zucchero
10 gr di bicarbonato
5 gr di lievito
5 gr di sale
2 uova
240 gr di latticello
120 gr di olio
10 gr vaniglia
120 gr acqua calda
20 biscotti cremosi
Unite tutti gli ingredienti secchi ovvero farina, zucchero, cacao, bicarbonato, lievito e sale; Mescolate le 2 uova agli ingredienti secchi e poco per volta il latticello l'olio e la vaniglia; versate infine a filo l'acqua bollente mescolate e per ultimo aggiungete i cremosi sbriciolati. Dividete in due taglie da 20 cm di diametro e cuocete a 170 per 40-45 minuti
Per l'impasto bianco:
180 gr farina
200 gr zucchero
10 gr lievito
2,5 gr sale
113 gr burro
2 uova
120 gr latte
2,5 gr vaniglia
10 biscotti cremosi
Anche qui unite tutti gli ingredienti secchi: farina, zucchero, lievito e sale; mentre la planetaria è in funzione aggiungete burro a cubetti, poi le uova e a filo latte e vaniglia; sbriciolate i biscotti, e cuocete in teglia da 20 cm di diametro per 40-45 minuti
Per il ripieno e la copertura:
230 gr di formaggio spalmabile
200 gr di zav
480 gr di panna
vaniglia
Montate la panna; a parte mescolate zav e formaggio e unire con delicatezza i due composti
Per l'assemblaggio:
posizionate alla base una torta nera farcite, poi la torta bianca, farcite e infine l'altra torta nera: Rivestite tutta la torta con la crema; sciogliete del cioccolato fondente con del burro e versate lungo i bordi in modo che scorra lateralmente. Con la crema rimasta fate dei ciuffetti di farcia e decorate con altri biscotti cremosi.
Et voilà









LinkWithin

Related Posts with Thumbnails