martedì 24 aprile 2012

KOULOURIA RIPIENI MA ANCHE NO!

Ancora una volta il pensiero nella mia cucina va alla mia amata Grecia, soprattutto ora che sono in Germania, lontana da qualsiasi parvenza di non dico estate ma quanto meno primavera!  e ancora una volta il punto di riferimento sul tema in questione è lei: si perchè nessuna mi trasmette quella passione per la cucina greca come lei che attraverso le sue ricette mi fa sentire di nuovo in quella splendida terra!
La ricetta che vi propongo e che trovate qui se volete dare uno sguardo all'originale, è appunto dei kouluria ripieni ma vi assicuro che per chi come me ama il pane in generale, sono un ottimo stuzzichino
anche nella loro versione classica senza ripieno ma solo cosparsi di tanto buon sesamo.
Per ca 6 kouluria grandicelli vi occorrono:
250 gr di farina 00(io Molino Chiavazza)
100 di semola di grano duro( io Farina pasta fresca e gnocchi Molino Rosignoli)
15 gr di lievito
200 gr di acqua o latte ( se li volete più croccanti acqua, altrimenti per la versione più morbida latte)
2 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale (io gemma di mare)
2 cucchiai di olio io DANTE ( se avete olio di sesamo meglio ancora!)
Fate sciogliere il lievito nel liquido che avete scelto più lo zucchero; mescolate le 2 farine, fate un buco al centro e iniziate a versate il liquido, l'olio la farina e infine il sale e lavorate fino a ottenere un impasto liscio. Lasciate riposare e lievitare per almeno 2 orette. Procedete poi sgonfiando l'impasto e staccandone circa 6 pezzi dai quali otterrete dei rettangolini tirando la pasta con l'aiuto di un matterello; procedete adagiando sulla superficie il ripieno ( nel mio caso prosciutto e mozzarella ma potete dare libero sfogo alla fantasia) , avvolgete la sfoglia a chiuderla e formate delle ciambelline. Immergetele per un istante in acqua e tuffatele nel sesamo (io purtroppo ne ho dovuto mettere mio malgrado poco perchè in famiglia non piace a tutti) e infornate a 180° per circa 25 minuti ma regolatevi voi, ognuno conosce il proprio forno.
buon appetito!











1 commento:

  1. Come capisco le tue parole, visto che io vivo a Londra, l'estate è come la corrente alternata, quando credi di averla vista è già scomparsa!
    Dicono ci si abitui....sarà, ma comincio ad amari gli inverni, dove so che è freddo più o meno ovunque e mi sta bene...ma l'estate, quella no, non ci si può dimenticare di tutto quello che succede nell'estati mediterranee, il mare, gli amori, le uscite, i sapori...
    grazie per questo viaggio a ritroso e per la ricetta per il mio contest! scusa l'off comment!
    Barbara

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails