mercoledì 20 marzo 2013

RUSTICI NAPOLETANI II IL RITORNO!

Questa ricetta è un classico della rosticceria nostrana, devo dire che non è tra i miei preferiti ma è il più amato dal mio papi, gran gourmet, amante dei sapori particolari, scopritore di nuovi accostamenti; il suo è un Palato curioso! perciò ogni volta che ne ho la possibilità glieli preparo perchè so che gli fa un gran piacere.

Palato curioso...mi piace proprio questa espressione che parla da sola riguardo l'uomo che rappresenta, parla di uomo meraviglioso che ha amato tanto la vita e che, nonostante tutto, la ama ancora per tutto ciò che di nuovo e vario essa può offrire; scopritore di nuovi orizzonti, sognatore, instancabile ricercatore
del sapere in ogni sua forma, straordinariamente e
fanciullescamente bramoso di conoscenza verso
ciò che lo circonda.
Se nella donna che sono oggi c'è un lato sognatore, peter pan dei tempi moderni con tutto ciò che di bello questo comporta nei confronti della vita lo devo a lui, a cui mi lega un amore viscerale che mi "riempie di pienezza" ogni istante delle mie giornate. Ti amo tanto papà e questa ricetta te la dedico, seppur con qualche ora di ritardo, per la tua festa per farti sentire il mio amore seppur a così tanti Km di distanza
 
Tornando alla ricetta, la caratteristica di questa frolla è che pur essendo per un rustico, mantiene una certa percentuale di dolcezza . Già ve li avevo proposti qui, ora invece vi mostro una variante con l'utilizzo di sugna e senza latte.
Gli ingredienti che ho utilizzato sono:
 400 gr di farina 00 per dolci Molino Rosignoli
3 tuorli più un uovo intero,
100 gr di burro in.al.pi.
60 gr di sugna (io quella fatta dal mio macellaio di fiducia che è meno raffinata di quella industriale e perciò la trovo fantasticamente appropriata per questa ricetta dolce e salata allo stesso tempo!)
100 gr di zucchero (italiazuccheri)
1 cucchiaino di sale (gemma di mare)
 Procediamo come per una normale frolla e  lasciamo riposare avvolta in pellicola.
Per il ripieno:
300 gr di ricotta ca,
150 gr di mozzarella,
100 gr di parmigiano
1 uovo
mix di salami ( di solito si usa il napoletano ma io ho aggiunto anche dell'ungherese e dello spagnolo alle erbe)
sale (gemma di mare) e pepe (tec-al).
Impastiamo tutti gli ingredienti partendo dalla ricotta con l'uovo e aggiungendo man mano tutti gli altri.
Io ho steso la frolla e ne ho foderato degli stampini da muffin, ho poi riempito col composto e chiuso con un altro disco di frolla.
Ho cotto in forno a 180° per 30 minuti.




2 commenti:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails