martedì 15 agosto 2017

NUOVA SEZIONE :RICETTE FITNESS

Ciao a tutti. Purtroppo questa mia creaturina la sto trascurando un pochino per cause di forza maggiore! È sempre nei miei pensieri perché non smetto mai di stare ai fornelli né di fotografare pietanze con la speranza di riuscire a postarle ma il tempo è tiranno e risulta molto più semplice postare in maniera rapida su Instagram o Fb. A tal proposito vi ricordo di continuare a seguirmi sulla mia pagina Facebook la riccia che pasticcia è sul mio account Instagram come Ricciriccia. Detto ciò volevo appunto aggiornarvi con i miei nuovi propositi Fit, per motivi di salute ho dovuto riprendere un po' in mano la mia vita e dedicarmi un po' più di amore e in questo mio nuovo modo di vivere fa parte anche una sana alimentazione e una buona dose di attività fisica. Sto scoprendo come potersi divertire in cucina anche con pochi e semplici ingredienti e mi piace l'idea di condividere queste mie sensazioni con voi. Ecco quindi l idea di una nuova etichetta intitolata appunto fitness. Per iniziare vi lascio con il mio pranzo fit di oggi a base di lenticchie, farro, sedano, carote, cipolla di tropea e pomodorini; il tutto condito con olio evo, aceto e spezie varie di cui vado ghiottissima.
Da oggi, con questa nuova rubrica, vorrei iniziare anche a dedicare un po' più di attenzione ai singoli alimenti; non sono una nutrizionista e non mi permetto di ergermi a tale semplicemente vorrei ribadire il concetto di condivisione di quelle che sono delle vere e proprie scoperte che sto facendo in ambito alimentare e quindi mi piace studiare e capire quello che mangio e come sfruttare al meglio le proprietà di un alimento.
Oggi, approfittando del post, vorrei parlare delle lenticchie: ricche di proteine vegetali ma anche di carboidrati, fibre e vitamine in particolare la A, B1, B2, C, PP, nonché ricche di salí minerali come calcio, potassio e ferro.
Per il loro apporto proteico sono considerate valide alternative ai classici secondi proteici come carne, pesce e uova e latticini.
Hanno un'azione antiossidante e il loro apporto di fibre rappresenta un valido aiuto nella regolarizzazione del transito intestinale.
Infine il loro basso apporto di grassi di tipo insaturo ne consente il consumo anche a chi soffre di problemi cardiovascolari.
Spero di aver fatto un buon lavoro e se avete altre notizie riguardo questo miracoloso légume, fatemi sapere 😊

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails