mercoledì 30 giugno 2010

I BISCOTTI ED IL FATO III: FERRI DI CAVALLO ALLE NOCCIOLE E CANNELLA

La saga continua!!!! Ebbene si, perchè come ricorderanno le mie più affezionate ed attente lettrici, un pò di tempo fa spiegai il mio metodo per scegliere che biscotti  fare, senza indecisioni alcune, quando ti prende quella voglia che va accontentata subito!!!! Per chi se lo fosse perso, lo ripeto: prendo il mio librone, chiudo gli occhi, e ......apro il libro in una qualsiasi pagina e la ricetta che vi trovo, sarà quella che sperimenterò....Sì, avete capito bene, vado alla cieca!!!!Direte voi, e che metodo è mai questo??Mi spiego; vi capita mai di avere una voglia matta di cucinare qualcosa, sia esso dolce o salato, di prendere i vostri libri di riferimento, di iniziare a sfogliare scartando una ricetta, riflettendo su un'altra, ed alla fine di accorgervi che è trascorsa più di un'ora e magari non avete più tempo o semplicemente voglia? Ebbene, a me capita sempre quando decido di fare i biscotti, perchè tempo fa comprai un libro enorme con un'infinità di ricette e puntualmente quando iniziavo a sfogliarlo, il tempo volava e spesso finivo solo col richiudere il libro, più confusa di prima e soprattutto senza biscotti!!! Così, ecco nato il mio metodo senza criterio!!! Ma bando alle ciancie:
Ingredienti:
300 gr di farina
250 gr di burro
140 gr di zucchero vanigliato
1 uovo
1/4 di cucchiaio di essenza di mandorle
150 gr di nocciole
sale
1 cucchiaino di cannella
70 gr di cioccolato grattuggiato
Setacciate la farina, la cannella ed un pizzico di sale in una ciotola. Lavorate il burro, lo zucchero e lo zucchero vanigliato con un frullino elettrico fino ad ottenere una crema. Unite l'uovo e l'essenza di mandorle senza mescolare troppo. Incorporate anche la farina, le nocciole ed il cioccolato grattugiato. Inserite il composto in una sac à poche e, utilizzando una punta a stella da 1 cm, formate degli archetti sulle teglie da forno già precedentemente preparate con carta da forno. Fateli cuocere a 190° per 8-10 minuti.

Questi biscotti sono ottimi anche se bagnati con cioccolato fuso alle estremità, ma ora con questo caldo era meglio non sperimentare!




domenica 20 giugno 2010

CHEESECAKE ALLE CILIEGIE

Finalmente cheesecake!!!! Perchè finalmente? perchè vuol dire che è venuto il tanto desiderato caldo e che smessi maglioni e piumini, abbiamo bisogno di rinfrescare il palato con dolci che non prevedano l'accensione di un forno!!!mmmmh beh, non è proprio così, con questo tempo altalenante, ma che male c'è a sognare???
Allora, va precisato che questa cheesecake è presa dal sito di Imma Dolci a Go Go, in quanto espressamente richiestami da una zia amante di ciliegie, alla quale però, ho apportato mie modifiche, sia per questioni pratiche in quanto il mio stampo era più grande di quello previsto da Imma, sia per questioni di gusti personali. Tra parentesi, riporto le dosi originali:
PER LA BASE:
250 gr di biscotti digestive  (150)
120 gr di burro (80)
PER LA FARCIA:
600 gr di ciliegie abbondanti  (600)
250 gr di ricotta  (200)
250 gr di philadelphia  (200)
300 gr di panna  (250)
45 gr di zucchero a velo  (30)
12 gr di gelatina  (10)
100 gr di cioccolato fondente  (100)
1 limone

Si sbriciolano i biscotti, si unisce il burro fuso e si forma con questa massa la base della cheesecake avendo cura di livellare bene la superficie e di compattare bene il tutto. Si mette in frigo a riposare.
Nel frattempo si snocciolano le ciliegie (lasciandone da parte una decina che serviranno per la decorazione), e si mettono in una padella con lo zucchero e la buccia grattuggiata di un limone e si lasciano cuocere per circa 20 minuti. Trascorso il tempo, lasciare raffreddare le ciliegie e conservare a parte il liquido formatosi durante la loro cottura. Una volta raffreddate stenderle sulla base biscotto e rimettere in frigo. A questo punto va detto che non amando molto il sentire sotto i denti pezzettoni di frutta molto grossi, ho sminuzzato con le forbici le ciliegie senza utilizzo quindi di mixer perchè non volevo frullarle ma solo ottenere dei pezzetti piccoli piccoli.
Rimesso tutto in frigo si procede con la farcia: si mettono in ammollo i fogli di gelatina e si fonde a bagnomria il cioccolato; si mescolano ricotta, philadelphia e zucchero, si unisce la panna precedentemente montata ma non troppo, il cioccolato fuso e la gelatina sciolta in un dito di latte. Si versa il tutto nello stampo avendo cura di livellare bene la superficie.
A questo punto, va detto che la preparazione di Emma prevedeva, almeno da come viene mostrato in foto una decorazione fatta con cioccolato e ciliegie; io, invece ho pensato di fare diversamente perchè ho sempre la sensazione che una cheesecake (almeno quelle di frutta) non sia tale senza quello strato di gelatina che ne definisce la superficie! Così pensa che ti ripensa, ho semplicemente sciolto due fogli di gelatina nel liquido di ciliegie che avevo precedentemente messo da parte, riversato il tutto sulla mia cheesecake , decorato perimetralmente con delle ciliegie che una volta gelificato il tutto, avrebbero avuto l'effetto tipo come incastonate nella cake e riposto in frigo.



domenica 13 giugno 2010

torta prima comunione












Ecco a voi la mia ultima creazione. Si tratta di una torta costituita da un PdS da 30 cm da 10 uova, uno da 27 da 8 ed uno da 18 da 4. La farcia è fatta con crema al latte come base, poi divisa a metà ed ad una parte ho aggiunto una purea di fragole, all'altra parte ho invece aggiunto pasta di limone e limoncello per farla venire appunto al limone e vi ho aggiunto delle fragole in pezzi.La bagna è costituita da acqua, succo di macerazione delle fragole e sciroppo di amarena. Copertura e decorazioni in PdZ

venerdì 11 giugno 2010

creazioni in pasta di zucchero II






è tanto che manco lo so, ma spero di stupirvi presto con una bella torta! nell'attesa qualche altra creazioncina tema sposi/ comunione/battesimo/ angelo

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails