giovedì 8 settembre 2011

TSOUREKI AMORE E FANTASIA!!!

Finalmente! Mi fa quasi strano scrivere su questo mio blog tanto è il tempo passato dal mio ultimo post! IL motivo, oltre un'aseenza proprio fisica e concreta dovuta alle vacanze, è da far risalire anche a una mia poco propensa e ben disposta predisposizione d'animo!
Ben inteso, la voglia di cucinare e di stare con le mani in pasta c'è SEMPRE, quella per fortuna non mi abbandona mai!, quello che sta venendo un pò meno è il tempo e ripeto, la giusta predisposizione per dedicarmi col giusto impegno al mio blog. Purtroppo la vita non sempre va come vorremmo e così a volte, come è anche giusto che sia, nel bene o nel male la nostra attenzione quotidiana viene catturata di volta in volta da cose diverse che di volta in volta meritano il loro giusto peso.
Comunque, tornando a noi e alla cucina, come dicevo l'amore per i fornelli non manca mai e mai è cessato tanto che ho continuato a creare pur non pubblicando, quindi ho un pò di foto e ricette arretrate!
Vorrei partire però dall'ultima mia creatura, nata, un pò come la pubblicità di una famosa ditta di crociere, da un magone che mi viene ripensando alle vacanze appena trascorse.
Meta anche quest'anno per la 3 volta, la mia amatissima Zante alla quale rendo omaggio con moooolta modestia, con questa ricettina delle tsoureki.
Specifico che ho dato uno sguardo su internet e come sempre, dalle varie ricette ne ho fatto una mia sintesi secondo gusto personale.
Per circa 16 tsoureki monoporzione:
900 grammi di farina (450 "00" e 450 manitoba)
125 gr di latte
125 gr di acqua
240 gr di zucchero
40 gr di lievito di birra
3 uova grandi (4 altrimenti)
205 gr di burro
un pizzico di sale
ouzo q.b.
vanillina
aroma arancia
cannella
1 cucchiaino di mahlepi*
1 cucchiaino di mastika* (trattasi rispettivamente di una resina e di un seme che non avevo e che perciò ho omesso)
Faccio sciogliere il lievito nel latte e acqua tipepidi ai quali aggiungo un cucchiaino di zucchero. Intanto monto le uova con lo zucchero e unisco il composto montato al lievito precedentemente sciolto. Amalgamo con dolcezza, verso nella planetaria insieme a 2-3 cucchiaini di ouzo e un pizzico di sale e aggiungo man mano le farine cucchiaio per volta fino a esaurimento e lavoro fin quando il composto risulti omogemeo e morbido e in ultimo aggiungo il burro a pezzetti, un pò per volta assicurandomi man mano che il pezzettino precedente sia stato ben assorbito.
Faccio poi riposare l'impasto così ottenuto per un 10-15min dopodichè si passa a lla realizzazione della tsoureki; io ho preferito fare delle monoporzioni in modo da poterle congelare una volta cotte e raffreddate. Dopo aver realizzato la vostra treccia o spirale, ho lasciato lievitare fino al raddoppio dopodichè ho spennellato la superficie con uovo al quale ho aggiunto un pò di latte, vanillina, aroma arancia e un pizzico di cannella.
Su alcune poi ho aggiunto delle mandorle, su altre i semi di sesamo.
In forno le ho cotte a 170-180 per una ventina di minuti ma MI RACCOMANDO ogni forno ha una storia a sè!
Con questa ricetta partecipo al contest di Fabiola










Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails