giovedì 5 novembre 2009

Tortano della nonna

Salve a tutti! Dopo una situazione di panico iniziale, ho deciso la ricetta da postarvi .Eh si, perchè il blog è ancora un work in progress ma la mia passione per la cucina ha già lunga vita ed oltre ricette ovviamente nuove, cioè che preparo e posto volta per volta, ne ho tantissime già sperimentate che devono trovare spazio nel mio blog e a volte non so proprio da quale iniziare! Oggi ho optato per un piatto tradizionale, che oltre ad essere squisito vuole rendere omaggio alla mia cara nonna che è la "boss" della cucina in famiglia ed è a lei che mi rivolgo per qualsiasi piatto più...casereccio, diciamo così!!Sto parlando del TORTANO 'NSUGN (sugna) E PEPE. Va detto che la nonna è la classica cuoca che non si sta mai ferma, cioè in qualsiasi ora del giorno la si telefoni o la si vada a trovare, sta sempre con le mani in pasta, sempre a preparare qualcosa, dal dolce al salato dipende dall'estro del momento!!E puntualmente, dopo aver creato la sua opera d'arte, chiama  tutto il parentado e distribuisce in parti uguali! Ora, dato che l'ultima volta che ho assaggiato il suo tortano non la smettevo più di emettere quei suoni di goduria del palato ad ogni boccone, l'ho telefonata subito e le ho detto "nonna dimmi cosa ti occorre e domani lo rifacciamo insieme". Così è andata ed il risultato è stato talmente squisito che non potevo non postarlo!
La regola principale perchè un tortano si possa definire tale è la presenza della sugna, ingediente senza il quale non esiste il tortano. Essendo una cuoca all'antica, la nonna è abituata a fare tutto in casa, sugna compresa! Quindi, ecco come preparare la sugna:
Dal macellaio di fiducia vi fate dare un panetto di lardo o lardusciello, ovvero il grasso del maiale; questo grasso va poi ben lavato sotto acqua corrente e tagliato a pezzetti  messi poi a cuocere a fuoco medio; dopo i primi minuti in cui il lardo va ben rimescolato per evitare che attacchi al fondo della pentola, si inizierà a sciogliere diventando totalmente liquido e vedremo che rimarranno dei pezzi solidi che inizieranno a gonfiarsi e man mano a scoppiettare e sgonfiarsi, altro non sono che i ciccioli, e quando tutti i ciccioli saranno scoppiati allora la nostra sugna è pronta! Ora, il liquido, che inizialmente è trasparente, quasi fosse olio, lo raccogliamo in barattoli di vetro e, come dice nonna, dopo una nottata fuori al balcone, l'indomani sarà bianco come la neve! ed in effetti, solidificandosi, prende proprio questo colore

Io ho comprato 4Kg di lardo ed ho ricavato 5 barattoli come questo di sugna. Tornando ai  nostri ciccioli, questi vanno pressati e premuti ed il risultato è il seguente


Man mano che vengono strizzati, vanno salati e pepati.
Dopo esserci assicurati l'ingrediente principe, passiamo al tortano:
Ingredienti:
mezzo pacco di farina
1 cubetto di lievito
1 tazza ca di acqua tiepida
1 cucchiaino sale
1 e 1/2 cucchiaino di zucchero
sugna q.b
ciccioli q.b.
mix di affettati vari (salame, prosciutto)
mix di formaggi vari (pecorino, caciocavallo)
pepe

Disporre la farina sul piano da lavoro e lavorarla con l'acqua nella quale avremo già sciolto un cubetto di lievito; amalgamare bene il tutto, lavorarlo, formare una palla e metterlo a lievitare in un recipiente ,avvolto in un panno umido, per circa 45 minuti. Mia nonna dice di incidere una croce sopra l'impasto e quando questa, a causa della lievitazione, si sarà aperta a fiore, allora è pronto. Trascorso il tempo necessario, prendere l'impasto, stenderlo con le mani, aggiungere 2 cucchiai di sugna e lavorare ( a seconda dei gusti e dell'impasto del momento regolarsi con dosi maggiori o minori). Ristendere l'impasto e aggiungere tutti gli ingredienti ovvero i ciccioli, gli affettati i formaggi ed una spolverata di pepe. Ora munirsi di una teglia tonda,( meglio ancora se quelle per ciambella col buco altrimenti si rischia che il tortano in cottura tenda a chiudersi come nel mio caso), ungerla con la sugna, e disribuirci l'impasto . Infornare a 180° per 20 minuti.
Ribadisco che l'indicazione del tempo varia a seconda del forno quindi è da tenere sempre sotto controllo. Il risultato è questo (ma ripeto non avendo lo stampo col buco si è quasi chiuso!!!!)
 



Questa la possiamo definire una versione completa a tutti gli effetti di questo tortano perchè è ottimo anche nella versione con soli ciccioli detta tortano, sugna e pepe oppure solo con salumi e formaggi.
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di elel



E partecipo anche alla raccolta di marti


1 commento:

  1. Mitica! Questa ricetta ce piace proprio! Grazie per aver partecipato!!! Smack

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails