martedì 8 dicembre 2009

Paccheri fagioli, cozze e zucchine

Con questa ricetta partecipo al contest di Tzatziki a Colazione in collaborazione con Pasta Garofalo



In base al regolamento del contest ho pensato  un classico della cucina "casereccia" nostrana, appunto pasta fagioli e cozze ma di   riproporlo innanzitutto con una variante rappresentata in questo caso dalla zucchina e, soprattutto, di dargli un nuovo LOOK ovvero di presentarlo in maniera totalmente diversa da quei classici piatti della nonna tanto saporiti ma che poco spazio danno all'occhio che pur vuole la sua parte!!E quindi procediamo con gli ingredienti:
Per 2 persone( abbondanti):
400 gr di cozze
320 gr di fagioli
1 zucchina grande tagliata a rondelle
1 confezione di paccheri Garofalo Trafila d'oro
olio
aglio
peperoncino
sale e pepe
qualche filo di erba cipollina

Innanzitutto partirei con i fagioli, che non essendo in scatola ma secchi, ho messo la notte precedente la preparazione in ammollo e poi cotti in abbondante acqua per un'oretta.
Per quanto riguarda le cozze, dopo avere pulite esternamente, ed averle private di quei loro filamenti, le ho messe in una pentola con 1 spicchio d'aglio, 2 cucchiai d'olio e mezzo bicchiere di vino bianco, coperte con un coperchio ed atteso quei 5-6- minutini necessari affinchè le cozze si aprano. Fatto ciò, ho messo da parte il succo ottenuto dalla loro cottura ed ho privato le cozze del guscio ad eccezione di 2 che utilizzerò per la decorazione del piatto.
La zucchina tagliata a rondelle l'ho bollita in acqua salata; questo, per evitare di cucinarle ed insaporirle a parte appesantendo troppo la ricettadi vari condimenti separati; così invece le cuocerò diciamo con un sapore neutro e darò poi loro sapore unendole al resto degli ingredienti!
Ma procediamo con ordine.
Ora che i fagioli sono cotti, prendo una padella, metto olio, aglio e peperoncino faccio soffriggere un secondino e verso i fagioli, aggiusto di sale e pepe e se necessario bagno i fagioli con qualche cucchiaiata del sughetto ottenuto dalle cozze  messo precedentemente da parte. Lascio che si insaporiscano per qualche minuto e passo ad aggiungere gli altri 2 ingredienti ovvero cozze e zucchine ( che avrò sminuzzato per farle amalgamare meglio), non prima però di aver prelevato qualche cucchiaita di fagioli che metterò da parte.
Lascio che il tutto si insaporisca se necessario aggiusto di sale e/o aggiungo un altro pò di sugo delle cozze e spengo.
Faccio cuocere i paccheri in acqua salata ed una volta cotti, procedo alla loro imbottitura con  fagioli, cozze e zucchine.
Prendo poi i fagioli messi da parte e li frullo con 2 cucchiai di acqua delle cozze in modo da avere proprio una vellutata di fagioli che fungerà da letto sul quale andrò ad adagiare i miei paccheri.
Prendo una teglia da forno e formo un "gruppeto" di 4 paccheri che tengo insieme con un filo di erba cipollina, li cospargo con una cucchiaiata di vellutata di fagioli e li bagno con uno-due cucchiai di acqua di cozze ed inforno a 160 giusto per 5 minuti il tempo di dargli una sorta di compattezza.
Passo poi ad impiattare creando un cerchio con la vellutata di fagioli ed adagiando il gruppeto di paccheri sopra, guarnisco con le 2 cozze ancora col guscio tenute da parte a tale scopo.
é più lingo a dirsi che a farsi e comunque il risultato è stato il seguente



 

3 commenti:

  1. Ciao riccia,
    molto carina questa re-interpretazione ... tra un po' posto anche io ;o)
    Fabrizio

    RispondiElimina
  2. Complimenti, un classico della cucina del sud rivisitato in modo intrigante e gustoso: in bocca al lupo per il contest :-D
    Brava !
    Jacopo

    RispondiElimina
  3. buooooonaaaaaa! frutti di mare e fagioli sono un abbinamento che mi piace tanto, in questa versione poi...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails